venerdì 30 gennaio 2015

Il mondo ai miei piedi – Lesley Lokko [Book]





Buon venerdì a tutti. La recensione letteraria di oggi riguarderà il romanzo d’esordio di Lesley Lokko, una scrittrice ghanese, naturalizzata scozzese. Attualmente Lesley Lokko ha scritto solo 8 romanzi, diventati tutti dei best seller.
Prima di iniziare a parlare de “Il mondo ai miei piedi”, vorrei fare una premessa. I romanzi di Lesley Lokko sono indirizzati principalmente ad un pubblico femminile, ma non sono i soliti romanzi d’amore. All’interno vi è molto di più. I temi trattati sono: la violenza sulle donne, il razzismo, la discriminazione, l’omosessualità, il rapporto genitori e figli, la politica, le differenze culturali, la diversa estrazione sociale.
Gli elementi che accumunano i romanzi di quest’autrice sono il coraggio e la forza delle donne, ovvero le uniche protagoniste di ogni storia.


IL MONDO AI MIEI PIEDI

Trama: Settembre 1981. Rianne de Zoete, una giovane ereditiera sudafricana, viene mandata a studiare contro la sua volontà in un esclusivo college inglese e pensa che la sua vita lontano da casa sia finita prima ancora di cominciare. Cresciuta secondo le regole della società bianca privilegiata e razzista, Rianne è molto diversa dalle tre compagne con cui è costretta a dividere la stanza, e i suoi atteggiamenti arroganti non tardano a gettare lo scompiglio nella vita della scuola. A dispetto di queste premesse le quattro ragazze troveranno un'intesa e ben presto diventeranno inseparabili. Quando però Rianne scopre che il ragazzo più corteggiato del college, Riitho Modise, è il figlio del più noto prigioniero politico sudafricano, nemico numero uno della sua famiglia, i guai non tarderanno ad arrivare...


Il libro comprende un numero considerevole di pagine, 615, ma ciò non costituisce una lettura noiosa grazie ad una trama appassionante e ad un linguaggio scorrevole.

Per quanto la storia d’amore tra i due protagonisti, Rianne e Riitho, sia importante non è l’unico aspetto interessante del romanzo.  Buona parte del libro tratta del Sudafrica, perciò non si può non parlare di apartheid e del confronto delle diverse razze e culture.

Il romanzo inizia con una Rianne adolescente , ricca e viziata, costretta ad abbandonare tutti i suoi lussi per trasferirsi in un college inglese. Qui dovrà scontrarsi con una realtà per lei inimmaginabile: oltre a non essere più trattata come una principessa, noterà che tutte le idee sull’inferiorità della gente di colore insegnatele nel corso degli anni, siano pressoché inesistenti, ma soprattutto inconcepibili.
Il colpo di grazia per Rianne è scoprire che il ragazzo più popolare del college, non solo è di colore, ma è Riitho Modise, figlio del peggior nemico della sua famiglia.
Rianne cerca di evitare Riitho in tutti i modi possibili per l’intero periodo del college, ma questo non dura in eterno e quando i due si ritroveranno faccia a faccia, sarà difficile non cedere, nonostante ciò comporti seri rischi per entrambi.

Non meno importanti sono le storie delle co-protagoniste del romanzo: Charmaine, Gabrielle e Nathalie, le tre ragazze che Rianne conoscerà al college.
Non potrebbero essere una più diversa dall’altra, ma saranno proprio le loro differenze caratteriali e sociali ad unirle in un rapporto d’amicizia e solidarietà che le accompagnerà per il resto della vita.

Di tutte e quattro Charmaine è sicuramente la più trasgressiva e sexy, ma purtroppo anche la più ingenua e sarà proprio questa sua caratteristica a riservarle le peggiori cattiverie della vita.

Gabrielle è la classica buona amica per eccellenza e per questo molti se ne approfittano. Dalla sua parte ha solo un buon carattere e un gran cervello, qualità che purtroppo non le permettono di avere l’amore che desidera, soprattutto quando sei leggermente sovrappeso e le tue amiche con l’aspetto da modelle di Vogue catturano gli sguardi dei ragazzi. Ci vorrà un po’ prima che Gabrielle prenda in mano il pieno controllo della sua vita per riprendersi molte rivincite.

Nathalie è sicuramente la più autolesionista. Il rapporto d’odio con la madre condizionerà ampliamente la sua vita, soprattutto quella sentimentale che non arriverà mai ad un punto fermo. Sarà il mondo degli affari a fornirle stabilità e indipendenza.

Io spero di avervi detto abbastanza per incuriosirvi, senza però svelare troppo. Consiglio questo romanzo, non solo agli amanti del genere, ma anche a coloro che desiderano una lettura leggera, ma interessante senza essere frivola.

Vi abbraccio

BlackCherry

mercoledì 28 gennaio 2015

THE PERFECT BASE: Correttore Fit Me Maybelline New York [Make Up]





Buongiorno a tutti e ben trovati. Oggi vorrei parlarvi di un prodotto appartenente alla linea Fit Me di Maybelline New York: il correttore.


“Grazie alla formula con base trasparente, Fit Me minimizza le imperfezioni e attenua i segni della fatica, rispettando le zone delicate del contorno occhi e lasciando respirare la pelle. 100% TE!”
Quattro colorazioni disponibili.





Quantità: 6.8ml
Scadenza:6m
Prezzo: 7€
Reperibilità: Supermercati, Ipersoap, Tigotà, Acqua e Sapone, OVS, Upim, profumerie
Inci: scusate la pessima resa della foto,ma l’obiettivo non voleva proprio saperne di collaborare. Vi riporto la lista completa degli ingredienti direttamente dal sito Saicosatispalmi.






Il correttore ha una texture liquida e un’alta coprenza. A mio parere è più indicato per mascherare le antiestetiche occhiaie. Personalmente non l’ho mai testato su eventuali imperfezioni in quanto, per abitudine, preferisco un correttore in crema.
Per quanto riguarda la copertura delle occhiaie non posso che elogiare questo prodotto. Maschera perfettamente sia quelle leggere che le più marcate. Fortunatamente io non ho occhiaie intense o violacee, ma può capitare che la mattina ne abbia di più evidenti dovute alle poche ore di sonno. Utilizzo quindi il correttore Fit Me nella zona contorno occhi e sulla palpebra per correggere eventuali discromie.

L’unica cosa che non mi piace di questo prodotto è l’INCI, in particolare quel silicone in seconda posizione. Considerando che ho già provato diversi correttori in grado di mascherare bene le occhiaie e con un INCI migliore penso di poter fare tranquillamente a meno del correttore Fit Me in futuro.

Alla prossima review.
Vi abbraccio.

BlackCherry

lunedì 26 gennaio 2015

Rock-o-co Catrice [Catrice Limited Edition]




 


Ciao a tutti e bentrovati. Procede la nostra parata delle nuove limited edition Catrice. Dopo VISIONairy, è arrivato il momento di dare un’occhiata a Rock-o-co, il cui nome richiama proprio lo stile rococò con i suoi colori e le sue forme nate nella Francia del XVIII secolo.
Iniziamo subito a vedere tutti i prodotti di questa collezione che mi ha letteralmente stregata.


Trio Powder Eyeshadow


Palette composta da tre ombretti perfettamente coordinati tra loro per creare un look luminoso e colorato.
C01 Bouquet de Fleurs
C02 Bouquet de Roses

Powder Blush


Blush in polvere disponibile in due colorazioni, una tenue ed una più intensa, per donare al viso un aspetto fresco e salutare.
C01 Macarons pour Marie
C02 Madame De Pinkadour

Matt Lip Colour



Rossetto cremoso a lunga durata che dona alle labbra un colore pieno e luminoso.
C01 Apricoco
C02 Madame De Pinkadour

Matt Nail Lacquer


Cinque tonalità pastello ad alta coprenza racchiuse in un’elegante e femminile boccetta sferica.
C01 L’Ombre À Sanssouci
C02 Lilas Bleus
C03 Soleil À Solitude
C04 Apricoco
C05 Madame De Pinkadour

Kabuki Brush


Un professionale pennello kabuki a setole sintetiche dal pack femminile ed elegante. Grazie all’elevata densità di setole, il kabuki permette di applicare al meglio tutti i tipi di prodotti in polvere.


Non so voi,ma io mi sono letteralmente innamorata degli smalti. Trovo i colori spettacolari e la boccetta simpaticissima. E voi cosa ne pensate?Piacciono anche a voi questi smalti o preferite i blush e le palette di ombretti? Diteci la vostra.

Vi abbraccio.

BlackCherry

venerdì 23 gennaio 2015

Review Gel Detergente Pure Calmille Yves Rocher [Skin Care]





Buongiorno  e bentornati sul blog. Procedono le review dedicate ai prodotti skin care. Il protagonista di oggi è il Gel detergente pure calmille di Yves Rocher.
Vi posto, come d’abitudine, le solite piccole,preziose info.

“Questo gel fresco pulisce in profondità e lenisce perfettamente la pelle eliminando efficacemente le impurità e le tracce di trucco. Emulsionate fino a creare schiuma sul viso precedentemente inumidito. Massaggiate leggermente e sciacquate abbondantemente con l’acqua. Mattina e sera. Adatto a tutti i tipi di pelle. Testato sotto controllo dermatologico.”

Quantità: 200ml
Scadenza: 6m
Prezzo: 6.95€
Inci:


Il detergente viso, per me, è un prodotto immancabile perché è l’unico che mi permette di rimuovere perfettamente trucco e impurità. Mi piace provarne sempre di nuovi, per testarne le capacità. Ho già postato diverse review su alcuni gel perciò, qualora foste interessati, vi lascio QUI il link. Con alcuni l’esperienza è stata buona, con altri un po’ meno.

Questo particolare gel di Yves Rocher mi è piaciuto moltissimo. La profumazione alla camomilla è meravigliosa: è intensa,senza essere nauseante. Sembra quasi di stare in un campo di fiori di camomilla.
Il detergente ha appunto questa consistenza in gel molto delicata che rende piacevole il momento dello struccaggio.  Per quanto mi riguarda è una vera e propria coccola per il viso.
Io verso una minima quantità di prodotto sulla spazzola detergente, massaggio per qualche secondo, dopodiché risciacquo con acqua tiepida. La pelle rimane morbida, pulita, ma soprattutto profumata.

Spero che la review vi sia stata utile.
Vi abbraccio.

BlackCherry


About Author

Footer