martedì 2 maggio 2017

Flamefrost - L'ultimo respiro di Virginia Rainbow [Book]



Buonasera a tutti e bentornati sul blog.

La recensione di oggi riguarderà "L'ultimo respiro", terzo ed ultimo capitolo della trilogia Flamefrost, scritta da Virginia Rainbow.


TramaGered e Sarah si trovano in una situazione drammatica e nessuno può aiutarli. Rinchiusi nelle segrete dell'astronave madre con un peso enorme sul cuore, sembra che per loro sia perduta ogni speranza. Il Principe Nero affronta con coraggio ciò che il destino pare avergli riservato e non si dà per vinto, mentre Sarah si affida con fiducia a lui. Il crudele Nardos, l'ambigua principessa Christin, il saggio maestro Fouler e l'amico Rain assumeranno un ruolo decisivo all'interno della storia, determinando con le loro azioni le sorti dei protagonisti. 




Prima di iniziare però è opportuno dare qualche piccolo suggerimento. Essendo il capitolo conclusivo della saga verranno necessariamente menzionati particolari presenti nel primo e nel secondo volume, pertanto chi non avesse letto i precedenti romanzi, fermatevi qui. Non andate avanti perchè incappereste in spoiler che, qualora desideriate leggere la trilogia, vi rovinerebbero completamente la lettura.
Se però desiderate avere qualche info in più sulla trilogia Flamefrost, vi rimando alla mia recensione di"Due cuori in gioco", che potete trovare QUI. 



Siamo dunque giunti alla fine delle avventure di Sarah e Gered. Confesso di essere un po' dispiaciuta perchè mi ero affezionata a questi due meravigliosi personaggi. 


"L'ultimo respiro" ha chiuso degnamente questa trilogia che, personalmente, considero una delle migliori che abbia letto. Sono davvero contenta che sia entrata a far parte della mia biblioteca.
Di tutti e tre i romanzi, questo è quello che più mi ha conquistata. Tutti i misteri, le domande e gli intrighi presentati nei precedenti volumi vengono finalmente svelati e ciò ci porta a capire chi è davvero dalla parte dei protagonisti e chi no.

"L'ultimo respiro" si differenzia molto da "Due cuori in gioco" e "Insieme controcorrente".  Ho notato infatti che nei precedenti volumi Virginia ha voluto mostrare un aspetto non di uno o due, ma di tutti i personaggi presenti all'interno della trilogia. In quest'ultimo volume invece vengono mostrati i loro pensieri più intimi, le loro sensazioni, ma soprattutto la loro vera natura, a cominciare dalla protagonista.


Nei primi due romanzi Sarah mostrava un carattere forte ed una determinazione che però venivano oscurati dal suo essere molto remissiva, soprattutto quando si trattava di Gered. E' vero che l'amore è cieco però a volte era proprio questo grande sentimento a frenare Sarah e ad impedirle di confrontarsi con Gered e il più delle volte a rispondergli per le rime. 

Qui invece vediamo finalmente una Sarah sicura di sé, coraggiosa e determinata a far valere le proprie idee, in particolare con Gered.
Anche il principe Nero ha subito una vera e propria metamorfosi nel corso della storia. Inizialmente l'ho trovato molto narcisista e per certi versi anche maschilista, poichè come uomo e principe crede spetti solo a lui proteggere la donna amata e prendere le decisioni, il più delle volte però senza consultare altre persone. E' opportuno però sottolineare che Gered è un ragazzo, pertanto deve maturare mentalmente per essere un principe degno di questo nome. Saranno proprio le imprese e le battaglie a cui sarà costretto a sottoporsi in quest'ultimo volume a renderlo non solo un uomo e un principe migliore, ma anche un compagno di vita straordinario.

Altrettanto significativi e degni di nota i co-protagonisti: il giovane Rain, la misteriosa principessa Christin, il perfido principe Bianco Nardos e naturalmente il piccolo, dolce fratellino di Sarah, Mattia.


Qui più che mai dovrò davvero limitarmi su quanto dire a proposito di questo romanzo perchè il rischio di spoiler è davvero, davvero alto.  Capita molto spesso, in particolare quando si leggere una storia divisa in più libri, che il lettore arrivi ad un punto in cui dice a se stesso :" ho capito tutto, adesso succederà così". E' proprio ciò che succede alla fine di "Insieme controcorrente".

Le prime pagine di "L'ultimo respiro" sembrano dare ragione al lettore e quindi a rispecchiare il suo pensiero, ma poi ecco che arriva il colpo di scena.
Ebbene si, nel momento in cui si pensa di aver capito tutto, Virginia lancia una vera e propria bomba stravolgendo completamente la storia e di conseguenza tutto ciò che si pensava di aver capito sinora, ma lo fa sapientemente senza rasentare il ridicolo.
Non vi è quindi una svolta assurda che lascia il lettore con l'amaro in bocca (ci sarebbe un'espressione più azzeccata che però non utilizzerò per ovvi motivi), ma un vero e proprio colpo di scena che prima di esplodere lascia il lettore con il fiato sospeso per tutto il tempo. 

A prescindere da cosa comporti questa svolta decisiva, è prevedibile pensare che all'interno della saga ci sia una battaglia finale. Ed è proprio così: gli intrighi, le lotte di potere e i misteri presenti nella saga porteranno ad una vera e propria resa dei conti tra i buoni e i cattivi. 

L'epilogo lascerà tutti a bocca aperta e sarà ricco di momenti intensi.


In conclusione confermo quanto detto nelle precedenti recensioni. Virginia Rainbow è stata una piacevolissima scoperta del panorama letterario e spero vivamente che continui a sfornare piccoli capolavori come questo. 



BlackCherry





About Author

Footer